Semiotic Analysis of Bones episode
4×26 “The end in the beginning”

For non-Italian readers:
Unfortunately, this entire work has been written in Italian, but I would LOVE to receive feedback from international readers as well, this is why I provided every page with a Google Translator plugin like the one here below.
I understand that a translated text won’t be fluent like a native one, but please give it a chance: I’m also avaliable to provide further explanations (in English) in case the translator shouldn’t be good enough, so don’t hesitate to contact me!
All the videos are in English, though, so you shouldn’t have problems with that! ;)
Double thanks for the double effort!

EnglishFrenchGermanSpanish

Questo lavoro è stato realizzato come elaborato finale del corso di “Pragmatica della comunicazione mediale” tenuto dal Prof. Ruggero Eugeni durante l’a.a. 2010-11 presso l’Università Cattolica di Milano, come prova pratica per mettere a frutto le nozioni e gli strumenti acquisiti durante il corso.

La metodologia dell’analisi semiotica qui svolta segue le indicazioni del docente, ricercabili anche sul manuale “Semiotica dei media. Le forme dell’esperienza” (edito da Carocci), a cui si rimanda per la spiegazione più dettagliata dei termini tecnici.

1. Introduzione

Come tutti gli appassionati della serie televisiva Bones, sin dalla prima volta che ho visto l’episodio 4×26 “The end in the beginning” (“Sogno o realtà” nella versione italiana), non ho potuto non notarne la particolarità: anche all’occhio di un osservatore meno esperto, appare evidente come questo episodio contenga dei significati molto più profondi di quanti se ne possano cogliere con una semplice visione, così ho pensato che non solo sarebbe stato un ottimo candidato da sottoporre all’esercitazione pratica del corso di Pragmatica, ma che tramite la sua analisi semiotica sarebbero potuti emergere alcuni significati nascosti su cui i fan dibattono da anni.

Lo scopo di questo lavoro è quindi quello di analizzare la macrotessitura del gesto compositivo di questo episodio di Bones attraverso lo studio delle sue sequenze iniziale e finale, al fine di estrapolare indicazioni utili per una corretta riconfigurazione del suo mondo indiretto.
In altre parole: attraverso lo studio degli aspetti tecnici del montaggio (transizioni, tonalità, ecc.) dell’episodio, riuscire a ricavare indizi che forniscano una chiave di lettura per comprendere i livelli “nascosti” della narrazione.

L’elaborato è strutturato in una prima parte introduttiva (cap. 2 – Bones, la serie) dove vengono fornite delle informazione di base sulla serie e il contesto nel quale si inserisce la quarta stagione, di cui l’episodio in analisi rappresenta la conclusione. [Potete tranquillamente saltare questa parte se avete familiarità con il programma e almeno una vaga idea di cosa successe nella stagione 4]
Nel cap. 3 – L’episodio 4×26 “The end in the beginning” vengono raccontate nel dettaglio [in questa versione online anche tramite l'ausilio di video] la sequenza iniziale e finale dell’episodio e viene fornita una veloce panoramica su quello che succede nella parte centrale.
Nel quarto capitolo (cap. 4 – L’analisi del discorso), che rappresenta il cuore del lavoro, viene svolta la vera e propria analisi pragmatico-semiotica delle sequenze in esame e nell’ultimo capitolo (cap. 5 – Conclusioni) vengono infine tirate le somme del discorso, esponendo dei risultati che forse potrebbero risultare interessanti per coloro che si sono sempre chiesti che senso avesse un episodio del genere in una serie così lineare come Bones. Se avrete la pazienza di seguirmi, proverò a spiegarvelo…

Non mi resta che augurarvi buona lettura e invitarvi a lasciare un segno del vostro passaggio con un commento. Anche le critiche sono bene accette, purchè costruttive.

  1. Introduzione
  2. Bones, la serie
    –> 2.1 La scheda del prodotto
    –> 2.2 La quarta stagione
  3. Episodio 4×26
    –> 3.1 La sequenza iniziale
    –> 3.2 Panoramica sulla parte centrale
    –> 3.3 La sequenza finale
  4. L’analisi
    –> 4.1 La macrotessitura
    –> 4.2 Le transizioni
    –> 4.3 Gli altri indizi
    –> 4.4 Due teorie
  5. Conclusioni

Nota: Vi ricordo che la metodologia per effettuare questo tipo di analisi e la spiegazione dei termini tecnici in essa usati fanno riferimento al testo “Semiotica dei media. Le forme dell’esperienza”. Non esitate a contattarmi per qualsiasi eventuale dubbio o perplessità.

This work, unless otherwise expressly stated, is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *